Opere
    Biografia
    Critica
    Bibliografia
    Mostre
    News
    Gallery
    Contatti
Presentazione Neumi

Con la collezione “Neumi”, l’artista Carlo Vicenti – che ha al suo attivo una considerevole produzione pittorica e molteplici personali in Italia e all’estero – ha voluto cimentarsi con la monodia gregoriana, un tema nel quale la cultura musicale è intimamente posta al servizio del mondo religioso-liturgico, e in ispecie monastico.

In questo singolare opus neumaticum – dove gli incipit di alcune antifone gregoriane, riprodotti col colore oro, sono simbolicamente incastonati su un fondale blu – si ha un elegante accostamento dell’austero canto monodico gregoriano alla mistica spiritualità emanante dal blu “vicentiano”, cosi detto perché creato e brevettato dallo stesso artista.

Nei neumi dorati raffigurati sulla tela è possibile scorgere la metafora della vita monastica che, esprimendosi in un umile e diuturno canto di lode, si libra nel blu infinito di Dio, alla ricerca incessante di Lui. Quei neumi, apparentemente immobili ma in realtà spalancati su un orizzonte illimitato, si trasformano così nel simbolo di una vita che, avvolta nelle spire dell’amore, canta l’intimo legame che unisce l’uomo al Creatore, la terra al cielo. È come se dando voce a quei neumi, i monaci la dessero – raccogliendole in un abbraccio universale e portandole al Signore – alle gioie e alle pene dell’umanità intera.

Dalla collezione “Neumi”, infine, sembra sprigionarsi un anelito arcano, insito nel cuore di ogni uomo, l’anelito a un approdo definitivo. I monaci lo fanno proprio e, attingendo alla sorgente della Luce che mai tramonta, inneggiano alle cose ultime per illuminare quelle penultime e indirizzarle a Dio.

Abate Donato Ogliari

indietro
Carlo Vicenti ©2006 UNITY.it